index,follow
Nabu - International Literary & Film Agency > Dettagli del libro cercato

Il buon soldato Mehmet
Nadire Mater

Ed. EMI


Un best seller censurato in Turchia. Giornalista e rappresentante in Turchia di "interpress Service" e di “Reporters sans frontières” ad Istanbul, l’autrice è sotto processo dal 1999 insieme al suo editore per “vilipendio alle forze armate” a causa di questo libro. Nessuna guerra al mondo è come quella dei notiziari e delle immagini televisive. I proiettili lacerano, feriscono, storpiano e uccidono. Come si può far conoscere agli altri il significato di essere militari nel mezzo di una guerra? Qualunque sia il loro nome, in Turchia li chiamano tutti “Mehmet”. Ma anche i soldati, come ognuno di noi, sono uomini con un nome e cognome, sono figli, fratelli, mariti, fidanzati o padri. Il buon soldato Mehmet è stato scritto da quarantadue giovani tra quelli che hanno svolto il servizio militare nella regione in stato d’emergenza del sudest della Turchia (Kurdistan turco), nel periodo compreso tra il 1994 e il 1998. Nella sua dichiarazione di autodifesa, Nadire ha detto ai giudici: “Se saremo condannati e il bando del libro confermato, il nostro processo rappresenterà più che una drastica violazione della libertà di stampa, ma sarà un tentativo di mettere a tacere tutti i giovani che hanno combattuto. Come giornalista, donna e madre non vorrei mai augurarmi una cosa simile”.



Torna